Fucecchio e Indro Montanelli

Fucecchio e Indro Montanelli

Fucecchio (pronuncia: Fucécchio, Ficeclum in Latino) è un comune italiano di 23.496 abitanti della città metropolitana di Firenze in Toscana, nel Valdarno inferiore.
Il Comune si trova sulla riva destra del fiume Arno, al confine tra le province di Firenze, Pisa, Lucca e Pistoia e vicino all’area umida del Padule di Fucecchio.
Il suo territorio ricopre una superficie 65 km², mediamente sui 25 m s.l.m.; il paese si estende in parte adagiato su di un colle, che fin dall’antichità ha preso il nome di “Poggio Salamartano”, e per la maggior parte nella zona pianeggiante che si trova alle sue pendici.
Distante circa 45 chilometri da Firenze e 38 da Pisa, inserito nel Comprensorio del Cuoio, confina a nord con i comuni di Chiesina Uzzanese e di Ponte Buggianese, a est con i comuni di Larciano e Cerreto Guidi, a sud con il Comune di San Miniato e a ovest con i comuni di Santa Croce sull’Arno, di Castelfranco di Sotto e di Altopascio.
Attraverso Fucecchio transitava l’antica Via Francigena. Nel Medioevo perciò la località crebbe notevolmente in relazione al percorso che da Roma conduceva verso la Francia ed i Cammini di Santiago e viceversa. La Francigena attraversava l’intero Valdarno, da sud dell’Arno cioè da Borgo San Genesio, in direzione nord-ovest, verso Ponte a Cappiano, Altopascio, Porcari e Lucca. Nell’itinerario di Sigerico, Fucecchio rappresentava la XXIII tappa (Mansio), insieme alla vicina Ponte a Cappiano e la località era definita dall’Arcivescovo di Canterbury Arne Blanca.
Il 23 agosto 1944 le frazioni di Querce e Massarella furono tra le località colpite dall’eccidio del Padule di Fucecchio nel quale la 26ª divisione corazzata dell’esercito tedesco nazista uccise un totale di 174 civili (di cui uno solo partigiano).
Fu città natale di Indro Montanelli, giornalista, saggista e commediografo italiano. Divenne per circa quattro decenni l’uomo-simbolo del principale quotidiano italiano, il Corriere della Sera, e per vent’anni condusse un altro importante quotidiano fondato da lui stesso, il Giornale. Fu anche autore di una collana di libri di storia molto popolari. In ciascuno di questi ruoli seppe conquistarsi un largo seguito di lettori.

Case con piscina in Toscana | Florence Country Residence