Le patate viola, alcune ricette

Le patate viola, alcune ricette

Le patate viola sono di origine peruviana e sono difficili da trovare nei mercati europei. A differenza delle altre patate, le patate viola sono ricche di antiossidanti, aumentano il livello del sistema immunitario e della prevenzione di alcuni tumori. Inoltre sono ricche di energia con elevata quantità di vitamine e proteine.
Vi ricordo che i prodotti della nostra azienda sono Biologici.
Sono ottime per:
– gli gnocchi, con i 4 formaggi o il gorgonzola
– Lesse ( ad esempio abbinate al polpo)
– Il Purè
– le crocchette
– In gratin
– Patate Viola con le erbe
– Sulla pizza fatta di mozzarella e patate

Gnocchi
• Ingredienti per 4 persone: 800 gr. di patate viola, 200 gr. di farina doppio zero, due uova intere, sale q.b.
• Per preparare gli gnocchi di patate viole mettete dell’acqua fredda in una casseruola con 15 gr. Di sale. Lavate per bene le patate e mettetele nella pentola: per essere pronte dovranno passare circa 40-45 minuti dal bollore.
Coprite quindi con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma decisa. Per controllare se la cottura è effettivamente terminata affondate una forchetta: se affonda facilmente allo sono pronte. Quando le patate saranno pronte metterete in uno scolapasta per togliere l’acqua e passatele sotto un getto veloce di acqua fredda in modo che la spellatura sia facilitata e non vi scotterete le mani. Fate comunque attenzione a lasciarle calde.
• Pelate quindi le patate e macinatele nell’apposito passa verdure e sotto fate in modo che ci sia una ciotola che favorisca l’impasto, quindi a bordi alti. Versate quindi sempre nella stessa ciotola la farina doppio zero, le uova
intere, il sale e impastate energicamente, finché il composto non sarà omogeneo e turgido.
L’impasto è bene farlo a mano senza servirsi di macchine o mestoli di legno o metallo perché non sarebbe la stessa cosa. Dividete l’impasto in tante parti uguali che dovranno avere una dimensione parti a quella di un pugno chiuso. Prendere quindi un pezzo per volta e formante un filoncino. In questa fase è molto utile usare una spianatoia in
legno spolverata di farina che favorirà la manualità ed eviterà che l’impasto di attacchi.
• Pelate quindi le patate e macinatele nell’apposito passa verdure e sotto fate in modo che ci sia una ciotola che favorisca l’impasto, quindi a bordi alti. Versate quindi sempre nella stessa ciotola la farina doppio zero, le uova
intere, il sale e impastate energicamente, finché il composto non sarà omogeneo e turgido.
• Per il condimento si consiglia o la panna o una fonduta di parmigiano.

Crocchette: Gli ingredienti per la preparazione dell’impasto sono 800
g di patate, sale, 2 uova di gallina,50 g di Parmigiano Reggiano. Per la panatura:
1 uovo di gallina, 1 cucchiaio di latte, Pepe nero macinato al momento, 200 g di pane grattugiato, 50 g di Parmigiano Reggiano
· Cuocere le patate a vapore o lessarle in abbondante acqua salata per 30 minuti.
· Passarle con il passapatate in una capace terrina e se sono state cotte a vapore
regolare di sale e mescolare accuratamente.
· Unire le uova, il Parmigiano grattugiato e una grattugiata di noce moscata.
Amalgamare bene gli ingredienti.
· Prelevare una cucchiaiata di composto e formare delle crocchette di forma
cilindrica. Metterle su un tagliere di legno.
· Appoggiare il tagliere con le crocchette nel frigorifero per una decina di minuti.
· Nel frattempo preparare quanto occorre per la panatura.
· In un piatto sbattere l’uovo con il latte e una macinata di pepe.
· In un altro piatto versare il pangrattato e miscelarlo al Parmigiano Reggiano
grattugiato.
· Passare le crocchette nell’uovo, quindi nel pangrattato e metterle in un piatto.
· Al termine della prima panatura, se piace, se ne può fare un’altra.
· In una padella scaldare abbondante olio per frittura, meglio se di oliva. Quando è
ben caldo tuffarvi le crocchette. Non riempire troppo il padellino per non far
diminuire eccessivamente la temperatura. Nel caso, effettuare più cotture consecutive.
· Quando la superficie della panatura risulterà ben dorata, scolare le crocchette e
porle su un piatto con carta da cucina asciugandole accuratamente e regolare di sale.
· Servire calde.

Gratin. Gli ingredienti sono: 1 tazza di latte, 1 cucchiaio di burro, 2 cucchiai di farina, formaggio grattugiato, 400 gr di patate viola tagliati a fettine sottili, una cipolla tagliata a fettine sottili, olio extravergine d’oliva, 4 fette di pancetta, parmigiano grattugiato, sale, pepe.
Preparate la salsa facendo sciogliere il burro in un pentolino ed aggiungete la farina mescolando con un cucchiaio di legno per amalgamare. Aggiungete il latte a poco, a poco, facendolo bollire, continuando a mescolare finché diventa denso. Incorporate il formaggio e appena sciolto, togliete il pentolino dal fuoco, salate e pepate. In una
padella, fate rosolare l’olio e la cipolla per un paio di minuti. Aggiungete la pancetta tagliata a dadini e fate cuocere senza farlo diventare croccante. Preparate una teglia con la carta da forno, aggiungete la metà delle patate tagliate a fettine e cospargere con la cipolla e la pancetta. Aggiungete le restanti fettine di patate e versate la salsa preparata precedentemente, ricoprendo tutta la superficie. Spargete una dose abbondante di parmigiano e mettete in forno a 200 gradi in forno preriscaldato per 40 minuti.

Patate viola con erbe. Gli ingredienti sono: 600 gr patate viola, olio extra vergine d’oliva, uno spicchio d’aglio, rosmarino, sale, pepe. Fate bollire le patate un paio di minuti in una pentola d’acqua con un cucchiaio di sale grosso. Trasferite le patate lesse su una teglia mentre sono ancora calde. Sbucciatele e schiacciate con una
forchetta. Scaldate tre-quattro cucchiai d’olio in una padella con l’aglio per cinque minuti in modo che ne assorba la fragranza. Versatelo sulle patate e cospargete di rosmarino tritato. Cuocete in forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti e mescolate a metà cottura. Servite ben caldo.

Frittelle: Gli ingredienti sono: 3-4 patate viola, una cipolla grande, tre uova, 3-4 cucchiai di farina, sale, pepe, prezzemolo, olio. Sbucciate e grattugiate finemente le patate con una grattugia. Sbucciate la cipolla e tagliate a fettine sottili.
Mescolate le patate, la cipolle e il prezzemolo tritato. Sbattete le uova, salate e pepate ed aggiungete al composto di patate. Aggiungete la farina e mescolate per amalgamare il tutto. Scaldate una padella antiaderente con l’olio e versate il composto nella padella. Fate cuocere un paio di minuti nell’olio ben caldo poi girate per far cuocere l’altro lato.

Pizza. Gli ingredienti sono: una base da pizza congelata, 2 patate viola grandi, olio extravergine d’oliva, una cipolla, rosmarino, mozzarella, parmigiano grattugiato, sale, pepe. Lavate le patate e le cipolle, sbucciatele e tagliate a fette sottili con un coltello affilato. Preriscaldate il forno a 200 gradi, stendete la pasta della pizza su una superficie leggermente infarinata e trasferitela in una teglia con carta da forno sul fondo.
Distribuite un po’ d’olio sulla superficie. Tagliate la mozzarella a piccoli pezzi e spargetene metà sulla pizza, poi stendete le fettine di patate e cipolla, salate e pepate. Ricoprite con la mozzarella rimanente, scaglie di parmigiano e rosmarino tritato finemente.
Cuocete la pizza per circa 20 minuti o fino a quando la crosta è marrone e il formaggio è fuso.

Fritte:
Tagliate le patate a fiammifero con sezione quadrata con lato di circa 6 mm. Cuocete le patate poche alla volta nell’acqua bollente per 3 o 4 minuti (devono appena ammorbidirsi). Usando una paletta forata o una schiumarola toglietele dall’acqua e mettetele sui vassoi coperti di carta da cucina per farle asciugare. Continuate in questo
modo fino ad esaurire le patate. Potete fare questo fino a 4 ore prima di friggere le patate, poi lasciatele a temperatura ambiente non coperte. Versate abbondante olio di arachide in una padella profonda o in un tegame largo
(l’olio deve essere profondo almeno 10 cm.) e fate raggiungere la temperatura di 175 gradi. Friggete le patate poche alla volta fino a quando saranno dorate (circa 6 minuti). Scolatele e mettetele a perdere l’eccesso di unto su carta da cucina. Queste patate vanno servite subito ben calde spolverate di sale (o a piacere anche con
spezie come la paprica). Se necessario potete tenerle al caldo distribuite su una teglia
nel forno a 150 gradi.

Case con piscina in Toscana | Florence Country Residence