La Nostra Storia

Entrambi gli edifici presenti sulla nostra tenuta, sono stati sapientemente ristrutturati valorizzando i materiali autentici e lo stile architettonico tipico toscano.“Casabella” è un’antica dimora, fu di proprietà dei Frati dell’Abbazia di Montesenario e venne costruita a metà del 1500. 

Alla fine del ‘700, per volontà del granduca di Toscana Pietro Leopoldo, l’eremo di Montesenario fu soppresso e diventò un luogo aperto alle visite dei pellegrini. Era ed è ancora oggi uno dei più importanti santuari della Toscana. Nel 1796, i monaci del Monastero di Montesenario costruirono questa dimora per consentire ai numerosi pellegrini che da Firenze raggiungevano il santuario a piedi, di sostare e recuperare le forze.

Gli edifici presenti che abbiamo sapientemente curato e ristrutturato per permettere il pieno recupero e valorizzazione sono “casabella” e la “fornace”. “Casabella” è un’antica dimora, di proprietà dei Frati dell’Abbazia di Montesenario, costruita a metà del 1500. Alla fine del ‘700 per volontà del granduca di Toscana Pietro Leopoldo l’eremo di Monte Senario fu soppresso e diventò un luogo aperto alle visite dei pellegrini, era ed è ancora oggi uno dei più importanti santuari della Toscana. Nel 1796, i monaci del Monastero di Montesenario costruirono una dimora per consentire ai numerosi pellegrini, che raggiungevano il santuario a piedi da Firenze dopo un’intera giornata di cammino, di mangiare e dormire.

Nel 1866 una legge del Governo Italiano decise di sopprimere gli enti religiosi e il convento di Montesenario venne requisito, insieme a tutte le proprietà dei monaci, compresa “Casabella”, che divenne proprietà dello Stato, e successivamente fu acquistata dalla famiglia Ginori e infine dalla nostra famiglia. 

Casabella domina una delle più belle vallate del Mugello, all’interno di una tenuta di 120 ettari, a soli 20 minuti di auto dal centro di Firenze. Tutti gli appartamenti completamente ristrutturati cinque anni fa hanno un ampio parcheggio privato a disposizione davanti alla casa.

Nel 1866 una legge del Governo Italiano sopprime gli enti religiosi, il convento di Monte Senario viene requisito, insieme a tutte le proprietà dei monaci, compresa “Casabella”, che diventa proprietà del demanio, ma l’anno seguente viene acquistata dalla famiglia Ginori. Siamo al centro di una proprietà privata di 100 ettari, a soli 20 minuti di auto dal centro di Firenze. Tutti gli appartamenti completamente ristrutturati 5 anni fa hanno un ampio parcheggio privato a disposizione davanti alla casa.

La storia dell’edificio la “fornace” è davvero interessante. A 3 km dalla “Fornace” in una località chiamata Pratolino, fu costruita una bellissima Villa Medicea per volontà di Francesco I dè Medici che aveva incaricato l’architetto Buontalenti di realizzare un parco bellissimo e di arricchirlo di fontane, statue, vasche e incredibili giochi d’acqua, da monte a valle era un succedersi continuo di cascate e laghetti artificiali, creati allo scopo di stupire le corti europee con un grandioso effetto scenico e sonoro. Per realizzare il progetto occorreva portare l’acqua dalla sorgente di Montesenario alla Villa Medicea di Pratolino e fu così che il Buontalenti progettò la “Fornace”, dove venne prodotta la tubazione in terracotta necessaria per costruire l’acquedotto. Il luogo nel quale costruire “la Fornace” fu scelto sia per le caratteristiche del terreno circostante ricco di argilla, sia per la vicinanza alla Villa Medicea di Pratolino e alla sorgente di Montesenario.

La storia dell’edificio la “fornace” è davvero molto interessante! A 3 km dalla “Fornace” in una località chiamata Pratolino, c’era una bellissima Villa Medicea costruita per volontà di Francesco I dè Medici che aveva incaricato l’architetto Buontalenti di realizzare un parco bellissimo e arricchirlo di fontane, statue, vasche e incredibili giochi d’acqua, da monte a valle era un succedersi continuo di cascate e laghetti artificiali allo scopo di stupire le corti europee con un grandioso effetto scenico e sonoro. Per realizzare il progetto occorreva portare l’acqua dalla sorgente di Montesenario alla Villa Medicea di Pratolino e fu così che il Buontalenti progettò la “Fornace”, dove verrà prodotta la tubazione in terracotta necessaria per costruire l’acquedotto. Il luogo nel quale costruire “la Fornace” fu scelto sia per le caratteristiche del terreno circostante ricco di argilla, sia per la vicinanza alla Villa Medicea di Pratolino e alla sorgente di Montesenario.

La nostra famiglia ha acquistato l’azienda agricola di 120 ettari e gli edifici storici che vi sorgono sopra nel 1978 e nel corso degli anni ha avviato l’attività agricola indirizzandola verso l’aspetto biologico e investendo nelle minuziose ristrutturazioni degli edifici.

La nostra famiglia ha acquistato l’azienda agricola di 100 ettari e i sopracitati fabbricati nel 1978e nel corso degli anni abbiamo avviato l’attività agricola verso l’aspetto biologico e investendo nelle minuziose ristrutturazioni degli edifici.

Per una vacanza da sogno

Contattaci & Prenota




    Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.

    Il nostro indirizzo:

    Florence Country Residence
    Via del Viliani 1036
    50036
    Vaglia, Firenze – Italia

    Le Colline del Paradiso
    Via del Viliani, 756
    50036
    Vaglia, Firenze – Italia

    Contatti:
    +39 351 661 8986

    lecollinedelparadiso@gmail.com